Borgia 2018, la Giunta Sacco presenta progetti e interventi finanziati

Borgia, Domenica 11 Marzo 2018 - 14:26 di Redazione

Un’Amministrazione comunale che punta sulla programmazione e sul gioco di squadra, consapevole delle difficoltà che non mancano ma che proprio per questo, con maggiore determinazione e passione, è pronta a raccogliere le istanze del territorio inun costante confronto senza sfuggire alle critiche costruttive. La maggioranza al governo del Comune di Borgia da 21 mesi, guidata dal sindaco Elisabeth Sacco, incontra la cittadinanza fa il punto su quanto è stato messo in campo ma, soprattutto, su una pianificazione che ha l’ambizione di sfruttare ogni possibile centesimo individuato concorrendo a bandi regionali, nazionali ed europei e combattendogli sprechi. Ecco perché la maggioranza al governo di Borgia sceglie dispiegare ai propri concittadini il Comune che verrà, quanto sarà realizzato grazie anche all’approvazione di un bilancio – quello varato giovedì 8 marzo –che mette nero su bianco scelte di programmazioni fondamentali per cambiare il corso, ad esempio, della viabilità e del verde pubblico, ma anche dell’edilizia scolastica e della depurazione. Con il sindaco Sacco, il vice sindaco Leonardo Maiuolo, gli assessori Virginia Amato, Giovanni Nobile e Irene Cristofaro, i consiglieri Silvia Lanata e Giuseppe Zaccone. Nella lunga disamina della programmazione messa in atto, in primo piano provvedimenti come: la predisposizione di interventi straordinari di diserbo e bitumazione delocalizzati su tutto il territorio comunale; un importante intervento di pianificazione del sistema di mobilità su Roccelletta Agro e nello specifico un nuovo assetto della circolazione stradale; l’assegnazione al Comune di un contributo di un milione e 590 mila euro per l’adeguamento sismico di entrambi i plessi della scuola elementare del centro storico (intervento che permetterà di ottenere il certificato antisismico delle strutture e conseguentemente di date avvio alle procedure necessarie per l’apertura dell’asilo nido); due finanziamenti finalizzati al recupero di edilizia popolare (il primo di essi già rendicontato ha riguardato la ristrutturazione di quattro appartamenti e l’eliminazione delle infiltrazioni nella parte superiore del palazzo, il secondo finanziamento di 365 mila euro riguarda il rifacimento della parte esterna dell’edificio A). E ancora: l’Amministrazione comunale ha partecipato ad un incontro promosso dal Dipartimento lavori pubblici della Regione relativo alla soppressione del passaggio a livello a Rocelletta (si resta in attesa della proposta della Regione); dando seguito all’atto di indirizzo formulato dalla Giunta comunale, con fondi di bilancio il Comune ha realizzato 20 loculi e altri 60 stanno per essere appaltati, durante il 2017 grazie all’aiuto di dipendenti, lavoratori in mobilità e volontari si è proceduto al censimento di tutti i defunti fino al dicembre 2017. Con somme proprie, saranno realizzati i lavori di completamento del parco giochi di località Roccelletta e di valorizzare e migliorare Piazza Nassiriya. Il Comune ha ricevuto 117.510,95 euro per l’efficientamento e la rifunzionalizzazione degli impianti di depurazione e delle stazioni di sollevamento dei reflui nella zona mare, mentre 950 mila euro sono stati trasferiti per la messa in conformità degli agglomerati alla direttiva CEE; ottenuti due contributi, entrambi di 200 mila euro per la realizzazione di un Centro raccolta rifiuti previsto in località Brisella e l’efficientamento del sistema di raccolta differenziata attraverso interventi migliorativi rispetto al sistema di raccolta odierno. Inoltre, il Comune è nel primo gruppo di Enti oggetto di finanziamento finalizzato ad interventi di ingegnerizzazione delle reti idriche urbane che consentiranno la rilevazione dettagliata di tutte le perdine e la conseguente eliminazione con conseguente sostituzione di interi tratti di condotta usurati, per un importo di un milione di euro. Finanziamenti stanziati anche per la realizzazione della strada interpoderale Santo Pietro. E nel corso della conferenza stampa tenuta questa mattina in Sala consiglio, alla presenza di tanti cittadini e della stampa, non sono mancati riferimenti diretti ad eccessive “campagne di denigrazione” alimentate da dibattiti virtuali e informazione di parte chela Giunta Sacco ha preso come spunto per puntualizzare molteplici inesattezze. Le mette in evidenza il primo cittadino spiegando, ad esempio, che parlare di “edilizia scolastica all’anno zero” è quanto meno inesatto perché “a dire il vero la scuola secondaria di primo grado di Roccelletta non ci sarà più per poi essere ricostruita grazie ad un progetto di demolizione e ricostruzione approvato, per un milione e 590 mila euro, senza dimenticare anche il progetto di ampliamento della scuola primaria di Roccelletta. Quindi, non abbiamo la bacchetta magica, ma non ci manca la costanza”. Il sindaco ha anticipato l’intenzione di sollecitare il finanziamento per l’installazione di 47 telecamere, che permetterebbe di favorire il contrasto alla criminalità organizzata e alla gestione dei rifiuti, ma ha anche voluto chiarire anche aspetti legati alla nomina del responsabile dell’Area tecnica su cui l’opposizione ha molto polemizzato nei giorni scorsi: “Nonci sono retroscena su nomina del responsabile dell’area tecnica. In accordo con l’allora prefetto Latella abbiamo cercato una figura adatta, tanto che abbiamo detto di no a parecchi tecnici. Siamo consapevoli del fatto che la situazione urbanistica del nostro comune da alcuni punti di vista è esplosiva, ma la stiamo affrontando senza mettere la testa sotto la sabbia. Il tecnico che avevamo individuato è stato chiamato dalla commissione prefettizia a Gioia Tauro: questo la dice lunga sul suo valore. Diventare sindaco del Comune, amministrare un Ente, non significa rimanere attaccati alla poltrona: siamo qui per realizzare delle cose per il bene della comunità. Siamo pronti anche ad andar via domani, ma lo faremo con la coscienza pulita”. Lo mette in evidenza con passione giovanile una impetuosa Virginia Amato, assessore alle Attività produttive (all’Ambiente e alle Politiche giovanili, oltre che allo Sport) che rimarca come la Giunta abbia voluto la conferenza stampa odierna “per condividere con la cittadinanza il lavoro, gli sforzi e l’impegno condotto in questi mesi ma anche per poter esprimere la concretezza di questa amministrazione vessata troppo spesso da giudizi poco obiettivi. Vogliamo tranquillizzare quanti credono di avere davanti dei mocciosi, comportandosi da bulli: noi – dice ancora la Amato – siamo sempre stati controil bullismo e all’omertà rispondiamo con denunce penali, come abbiamo fatto con la Sea molto prima di avere l’interdittiva antimafia. Siamo giovani che hanno scelto di spendere il proprio entusiasmo e le proprie competenze qui e non altrove. Abbiamo scelto di restare a Borgia a sfogare qui l’amore per il nostroPaese d’origine”. “Per raccogliere i frutti della programmazione ci vuole indubbiamente del tempo – ha aggiunto il vice sindaco Leonardo Maiuolo – capiamo perfettamente le proteste e il disappunto ma abbiamo dovuto mettere in moto la macchina che aveva bisogno di risorse umane”. E così come Maiuolo si è soffermato sul finanziamento ottenuto per Vallo, che “dopo 40 anni vedrà una dignitosa distribuzione del servizio idrico e sulla realizzazione dei nuovi venti loculi del cimitero”, l’assessore Amato si è soffermata sulla creazione del distretto del commercio in due macro aree -  Borgia e Roccelletta– “proprio perché si tratta di zone che hanno bisogno di cose diverse, da unaparte c’è la necessità della valorizzazione e dall’altra la pianificazione, comunque abbiamo pronto il Piano definito con i commercianti, e un capitolo a parte perle attività produttive”.  L’assessore alle Politiche sociali, volontariato, Pari opportunità Protezione civile e sicurezza urbana, Irene Cristofaro, si è soffermata sul grande lavoro condotto dal Comune in materia di assegnazione di alloggi popolari. “Il mio è un assessorato molto delicato – ha detto - entrare in contatto con le famiglie è un modo per capire le loro problematiche e bisogna entrare nelle case in modo garbato e trovare le soluzioni. Siamo aperti alle critiche costruttive, ma stiamo lavorando tanto: prossimamente uscirà un nuovo bando alloggi, il Comune è beneficiario di due finanziamento, e cerchiamo di dare dignità a queste persone”. L’assessore Cristofaro ha anche anticipato la prossima apertura di un centro antiviolenza a Palazzo Calogero, così come sipunta alla creazione di un centro per reinserimento ragazzi in difficoltà. A tornare sul concetto di squadra, è l’assessore alla Cultura, alla Pubblica istruzione Giovanni Nobile: “Ci tengo a sottolineare che senza il gioco di squadra non avremmo fatto passi in avanti. La programmazione è la chiave di ogni lavoro fatto perbene. Da qui a 12 mesi potremo mostrare i primi frutti effettivi di questo lavoro, come vedremo nel campo dell’edilizia scolastica o dell’impiantistica sportiva”.  A chiudere il giro degli interventi il presidente del Consiglio Vincenzo Sgromo, che ha anticipato l’intenzione di modificare alcuni importanti regolamenti comunali, oltre che lo statuto, normative decisamente datate, oltre che lavorare alla gestione della definizione dei contenziosi.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code