Cittadini liberi e attivi: riunione dei capigruppo? Chiarite prima la posizione di De Stefani

Girifalco, Lunedì 10 Settembre 2018 - 12:12 di Redazione

Ringraziamo, una volta tanto, il presidente del Consiglio per aver convocato una riunione dei capigruppo non all’ultimo momento ed in un orario consono, tuttavia, dobbiamo pur rilevare come questa non sia una riunione dei capigruppo, ma “un consiglio comunale de noantri” come dicono a Roma. Ma siamo andati fuori di senno? Eh si, che senso ha, fare una riunione dei capigruppo estesa a tutti i consiglieri, tanto meglio sarebbe stato convocare un consiglio comunale ad hoc. E poi, riunione dei capigruppo senza che sia mai stata chiarita nei mesi precedenti il ruolo e la posizione del consigliere Filippo De Stefani che ancora fa parte di questa maggioranza giacché, soprattutto, è il capigruppo di “Solo Girifalco”. A tutt’oggi non ci è pervenuta alcuna smentita al riguardo. Si è fatto ed ufficializzato un altro gruppo in seno al consiglio, e basta. E poi, la convocazione di una riunione dei capigruppo in cui si deve decidere su eventuali punti da inserire nel prossimo consiglio comunale? Ma, fino a prova contraria, i “Cittadini liberi e attivi” fino ad oggi, ci risulta che facciano parte dell’opposizione, devono per mandato elettorale, essere dei controllori. E che facciamo, ora, ci mettiamo tutti sullo stesso piano per definire una strategia d’azione comune dentro al futuro civico consiglio comunale da convocare? Come dire: se siete d’accordo con la maggioranza tanto meglio, altrimenti – come sempre avete fatto, del resto – faremo come diciamo noi. Ma siete fuori da ogni grazia divina! Non sarà che tutta questa sceneggiata di un “consiglio comunale de noantri” sia legata alla vicenda dell’eolico? Perché c’è comunque bisogno di un assessore al Bilancio che è vacante dallo scorso 20 aprile e che per di più nell’ambito della vicenda eolico occorre necessariamente che vi sia? Il tutto per preparare a poco più di un anno e mezzo delle prossime amministrative, la prossima campagna elettorale del nostro sindaco? Signori, non viviamo nel paese di Ali Babà! Siamo più seri e restituiamo il giusto e consono ruolo alle istituzioni che così vengono messe al tappeto e non soltanto vengono salvaguardate, ma vengono letteralmente ridicolizzate. Ne va della nostra capacità d’intendere e di volere! E soprattutto della volontà di rispettare un mandato elettorale che ci assegna il ruolo di controllore a tutela e garanzia della nostra collettività.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code